Gli altri: guardarsi intorno.

Le storie degli altri: chissà come sono. Sta piovendo, qualcuno è appena salito sul pullman con una chitarra sulle spalle. Si è seduto nei posti dietro.

Aveva il cappuccio in testa e lo sguardo basso. I suoi occhi erano un po’ riservati, non incrociavano quelli di nessun altro, nonostante qualcuno – in quel caso io – lo stesse seguendo con la coda dell’occhio. Chissà se suona bene, male, mediocremente, e chissà la persona che sta parlando a telefono qualche sedile dietro il mio con chi sta parlando. Mi sembra abbia già smesso, ma non importa. Ora la mia attenzione si posa sul mio ombrello nuovo che oscilla, appeso – diciamo così -, al sedile davanti. Manico verde, colori sgargianti. Un abbinamento carino. Ma… Odio gli ombrelli piccoli, sono poco resistenti. Quando devo aprirli e chiuderli poi entro in crisi, ho sempre il terrore di graffiarmi. Qualcosa in me mi dice che siano un’arma mortale. Quanto sono stupida, Dio mio. Sorrido, fortuna che gli altri non possano leggere i miei pensieri. Sfortuna che io non possa leggere quelli degli altri, invece. 

L’autista del pullman per esempio, secondo me, non vede l’ora che arrivi stasera per staccare da lavoro. È una donna, sì. È una tipa con molto carattere, scherzosa se ti va bene, ma in genere molto incazzata. In più, è dalle imprecazioni facili. Chissà se almeno coi gattini si addolcisce. Guardo fuori dal finestrino, sono quasi arrivata. 

Scocciante dover chiamare la fermata, scocciante alzarsi e poi scendere. Trovo tutto così scocciante, sempre e comunque. Ma ho questa costante curiosità, a volte, che mi domando anch’io da dove venga. 

La noia?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...