Come diagnosticare il cattivo umore. 

A volte vorrei solo dire che

« non 

dovete

rompere »

cosa? Si sa. Dico davvero. Vengo messa troppo a dura prova, io. E la mia pazienza anche, che può solo lamentarsi di essere scomodata sempre. 

La voce, però, quella mai. Non la faccio uscire praticamente mai. Però quante volte, quante, vorrei solo dire 

« sì, 

okay, 

basta. » 

E rimane lì a stagnare nella mente.

Gli occhi che roteano, l’espressione del viso palesemente scocciata. E dei sospiri tutt’altro che insignificanti. Tutti segnali del  

« non 

mi 

interessa »

Ma finisco con l’annuire distrattamente senza palesare il fatto che 

« chiudi

il

becco »

Conclusione? Raro trovarmi di buon umore, vero, però lo nascondo molto bene. Solo un attento specialista potrebbe diagnosticare il mio essere al limite. 

Annunci

5 thoughts on “Come diagnosticare il cattivo umore. 

  1. gigifaggella ha detto:

    perché non provi a dar voce ai tuoi pensieri? Mi ci trovo spesso anche io in certe situazioni ma non mi vergogno di dirlo… adesso puoi anche rispondermi di non rompere…. 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...